MOZIONE MAUGERI propone una App “Cittadini – Comune – Cittadini”. Obiettivo principale dell’APP è il miglioramento della comunicazione tra cittadini e istituzioni

municipium-immagine

 

 

Con questa APP il singolo cittadino avrà la possibilità di mettersi in comunicazione in tempo reale direttamente con l’amministrazione  e/o con i vari uffici comunali di competenza, inviando segnalazioni  georeferenziate con foto

All’interno anche informazioni, tipo orari, recapiti degli uffici comunali e altro.

 

Qui di seguito il testo:

 

MOZIONE App Cittadini – Comune – Cittadini :

Premesso:
che ogni giorno pervengono agli uffici, ai consiglieri comunali e all’amministrazione segnalazioni su vari argomenti da parte dei nostri cittadini ( ad esempio strade dissestate, luci non funzionanti, abbandono di immondizia sul territorio, atti di vandalismo e altre forme di degrado urbano) .
Che spesso i cittadini vengono a conoscenza di problematiche legate al territorio, ma la burocrazia, l’inerzia o la lontananza dalle Istituzioni impediscono loro di segnalare agli uffici competenti quanto costatato.
Considerato :
che le suddette segnalazioni vengono gestite in maniera non informatizzata e quindi con un onere di lavoro manuale non indifferente da parte di chi le riceve e le smista agli uffici;
che attraverso smartphone, tablet, pc, ecc ci sono, ad oggi, numerose applicazioni, gratuite e non, che consentono al cittadino di fare segnalazioni in tempo reale di eventuali situazioni per le quali viene ritenuto necessario l’intervento del comune, con la possibilità di aggiungere foto, commenti e di geo-localizzare con precisione il luogo del disservizio, ma anche fare proposte o suggerire idee ;
che le segnalazioni inviate direttamente ai Servizi dell’Amministrazione comunale potrebbero avere un riscontro ai cittadini sulla possibilità o l’impossibilità di risolvere il problema, anche procedendo per gradi (ad esempio il passaggio della segnalazione dallo stato ‘in approvazione’, a quello ‘a carico’, a quello ‘risolta’);
che tale sistema di feedback, oltre a favorire un clima di fiducia verso la pubblica amministrazione, permetterebbe anche agli amministratori di avere dei riscontri in merito all’efficienza stessa del servizio;
che la gestione informatizzata delle segnalazioni, consente la partecipazione attiva del cittadino e aumenta il grado di soddisfazione del dei servizi ricevuti, riduce le duplicazioni e le incombenze degli uffici, offre al Sindaco e all’amministrazione una notevole quantità di informazioni in tempo reale;

IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA L’AMMINISTRAZIONE

a procedere con l’adesione del comune di Aci Castello ad un servizio gestionale informatizzato di segnalazioni da parte del cittadino .

IL CONSIGLIERE COMUNALE
Antonio Maugeri

Annunci
Pubblicato in News | Lascia un commento

ACI CASTELLO, MAUGERI: “SI RIAPRA LA VECCHIA STAZIONE FERROVIARIA”

http://www.lurlo.info/it/aci-castello-maugeri-si-riapra-la-vecchia-stazione-ferroviaria/

Riaprire la vecchia stazione ferroviaria di Aci Castello e realizzarne una nuova a Vampolieri. Questo è quanto chiede il consigliere comunale all’opposizione, Antonio Maugeri, il quale ha presentato apposita mozione dove si ricorda che «la vecchia stazione ricade in un’area strategica, vocata ad identificarsi come punto nevralgico per lo sviluppo del comune di Aci Castello, sia di carattere commerciale che turistico, peraltro facilmente raggiungibile dai nostri concittadini».

La stazione è in disuso da anni  e non è nemmeno detto che sia possibile riaprirla, almeno in tempi brevi, “ma – sottolinea il consigliere –  sarebbe importante la sua riqualificazione” ed è chiaro a tutti che «il comune di Aci Castello si trova in una condizione economica difficile per poter affrontare i costi di una progettualità architettonica e ingegneristica». Bisogna però sottolineare come spesso le buone idee siano in grado di attirare investimenti e che «tantissimi comuni d’Italia ormai da anni adottano il metodo del concorso di idee per acquisire progetti preliminari di urban design tesi a valorizzare e riqualificare aree strategiche cittadine, coinvolgendo giovani progettisti e in maniera particolare le Università, laboratori di idee sempre interessanti e al passo con i tempi, prevedendo un impegno di spesa irrisorio nella sostanza, rispetto al valore dell’idea vincitrice, ma ambito per lo studente o il gruppo di lavoro che godrebbe della pubblicità che l’evento stesso assegnerebbe al vincitore».

Detto, inoltre, che «le più famose capitali europee vantano qualificanti progetti di rifunzionalizzazione di immobili in disuso e riqualificazione di aree urbane derivanti da concorsi di idee», Antonio Maugeri conclude la sua mozione ricordando che tali concorsi agevolerebbero il lavoro degli uffici preposti alla progettualità urbana del comune di Aci Castello ed invita l’amministrazione «ad avviare un ragionamento in tempi stretti con le Ferrovie dello Stato e R.F.I. (Rete Ferroviaria Italiana) per la riapertura della stazione di Aci Castello e la realizzazione di quella di Vampolieri» e a predisporre quel concorso di idee che, come già sottolineato, può rivelarsi decisivo per l’attuazione di questo bel progetto.

 

Pubblicato in News | 1 commento

ACICASTELLO: CONSIGLIERI MAUGERI E GUARNERA PRESENTANO MOZIONE SU REDDITO DI CITTADINANZA

reddito-minimo-cittadinanza-777x437

I Consiglieri Comunali Antonio Guarnera e Antonio Maugeri ieri mattina hanno presentato una mozione urgente a favore dell’istituzione del reddito di cittadinanza.

Il Reddito Minimo o di Cittadinanza, è un supporto al reddito che garantisce una rete di sicurezza per chi non riesce a trovare un lavoro, per chi ha un lavoro che però non garantisce una vita dignitosa.

I Consiglieri del CSA- Cambiamento e di Acicastello Futura precisano che “il Reddito Minimo o di Cittadinanza è uno strumento fondamentale di contrasto alle mafie, in una fase di grave crisi e di aumento della povertà e delle diseguaglianze sociali perché toglie ossigeno a chi sfrutta il bisogno di lavoro”.

Nella mozione Guarnera e Maugeri spiegano come in Italia il Reddito Minimo o di Cittadinanza è stato sperimentato in Trentino dal 2009 al 2012 con ottimi risultati: si é visto che solo il 20% di chi ha goduto di questa misura ne ha fatto uso continuato; per gli altri è stata una possibilità di reinserimento.

La mozione prevede di impegnare l’Amministrazione Comunale:

1) Ad aderire alla campagna lanciata dall’Associazione “Libera” e dal “Gruppo Abele” sul Reddito di dignità;
2) pubblicizzare l’adesione alla campagna attraverso i consueti canali di comunicazione e facendo eventuali iniziative per la sua promozione sul territorio;
3) sollecitare i Parlamentari locali ad appoggiare l’iniziativa e a farsi promotori nel tempo più rapido possibile di una reale discussione in Parlamento per l’istituzione del Reddito Minimo o di Cittadinanza;
4) verificare con gli uffici comunali la possibilità di sperimentare un reddito di cittadinanza comunale.

http://www.lurlo.info/it/reddito/

Pubblicato in News | Lascia un commento

MAUGERI: “ANCHE AD ACI CASTELLO PANCHINE ROSSE CONTRO IL FEMMINICIDIO”

panchina-rossa

 

MAUGERI: “ANCHE AD ACI CASTELLO PANCHINE ROSSE CONTRO IL FEMMINICIDIO”

Aci Castello – È stata protocollata la mozione del consigliere di opposizione Antonio Maugeri a sostegno della campagna “Panchine Rosse” contro la violenza sulle donne. Il consigliere, con questo documento, chiede che entro l’8 marzo prossimo, il comune individui delle panchine che possano essere pitturate di rosso, in prosieguo a quelle che sono le iniziative intraprese all’insegna della battaglia contro le discriminazioni e la violenza di genere, “affinché nulla resti intentato, nella convinzione che la prevenzione e la sensibilizzazione siano un messaggio sociale che spetta alla politica”.

Cosi come le scarpe rosse, esposte durante la giornata mondiale contro la violenza sulle donne il 25 novembre o durante la Festa delle donne l’8 marzo, le panchine rosse diventano l’emblema universale del “posto occupato” da una donna vittima di femminicidio, perché sia sempre vivo il suo ricordo.

“Potrebbero essere collocate in un giardino,in una scuola, in una piazza e potrebbero essere dipinte con l’ausilio delle scuole e andrebbero inaugurate l’otto marzo prossimo” spiega Maugeri.

Secondo il consigliere, il Comune di Aci Castello non può esimersi dal rappresentare un gesto di civiltà e di sensibilizzazione. Nessuna opposizione venale potrebbe essere valida dato “che non è necessario impegno di spesa per la realizzazione delle panchine in quanto comporterebbero una mera tinteggiatura di vernici rossa di quelle già esistenti nei posti più visibili e fruibili dalla famiglie del comune, e che l’operazione potrebbe realizzarsi anche con ausilio delle associazioni e del mondo della scuola”.

L’Obiettivo, oltre a essere una denuncia del femminicidio, è quello di stimolare un confronto e una riflessione sulla violenza e sui cambiamenti culturali necessari per sconfiggerla, inducendo i cittadini a fermarsi, a non dimenticare e a mantenere alta l’allerta.

 

 

Pubblicato in News | Lascia un commento

Sicurezza sismica ad Aci castello L’interrogazione di Antonio Maugeri

Sicurezza sismica ad Aci castello L’interrogazione di Antonio Maugeri

 

ACI CASTELLO – La sicurezza degli edifici scolastici come priorità. Lo chiede il consigliere comunale di Aci Castello ha presentato un’interrogazione al sindaco Filippo Drago, al quale chiede di applicare la normativa nazionale per quanto riguarda la messa in sicurezza dei plessi. “Premesso che sullo stato di applicazione del decreto legislativo esiste un rapporto del Ministero dell’aprile 2002, da cui si possono evincere dati assai inquietanti sulla sicurezza delle scuole, sull’esistenza dei prescritti certificati di agibilità statica, dei certificati prevenzione incendi, sulla messa a norma degli impianti elettrici – scrive – e che dal monitoraggio è emerso un quadro di grande precarietà sullo stato di applicazione delle norme sulla salute e sulla sicurezza nella scuola italiana. Considerato che – si legge ancora – tutti gli edifici scolastici e i locali adibiti a scuole esistenti alla data di entrata in vigore del citato decreto devono essere adeguati ai requisiti di sicurezza antincendio previsti dal decreto del Ministro dell’Interno del 26 agosto 1992”, chiede di sapere dal primo cittadino “se le nostre scuole di Aci Castello sono in sicurezza per quanto riguarda il rischio sismico, se tutti gli edifici scolastici ed i locali adibiti a scuole di proprietà comunale sono adeguati alla vigente normativa antincendio; nell’eventualità di edifici e locali non adeguati, se e quali iniziative intende assumere l’amministrazione comunale pro-tempore al fine di rispettare i tempi imposti dal decreto del Ministero dell’Interno 12 maggio 2016 e quali interventi urgenti ed indifferibili questa intenda porre in atto per esprimere un deciso intento di accrescere le garanzie di sicurezza degli edifici scolastici”.

Pubblicato in News | Lascia un commento

TERREMOTO, CONSIGLIERE MAUGERI: ACI CASTELLO, SCUOLE FATISCENTI, NON SICURE

TERREMOTO, CONSIGLIERE MAUGERI: ACI CASTELLO, SCUOLE FATISCENTI, NON SICURE

Aci Castello – In relazione alle questione terremoti, data la vicenda di Rieti di qualche giorno fa in cui hanno perso la vita più di 290 persone e data la stima della protezione civile della condizione precaria della Sicilia riguardo la gestione terremoti-calamità, il Consigliere Comunale d’Opposizione di Aci Castello Antonino Maugeri ha protocollato, al presidente del Consiglio Comunale Aci Castello, alSindaco ed all’Assessore all’Edilizia scolastica sempre del comune di Aci Castello, un interrogazione avente per oggetto la sicurezza degli edifici scolastici di Aci Castello.

Premesso dunque che in queste ore il problema della sicurezza degli edifici scolastici si pone drammaticamente all’attenzione dell’Italia, che esistono precise disposizioni normative in merito alla sicurezza degli edifici scolastici, in particolare il decreto legislativo n. 626 del 1994, che sullo stato di applicazione del citato decreto legislativo esiste un rapporto del Ministero dell’aprile 2002, da cui si possono evincere dati assai inquietanti sulla sicurezza delle scuole, sull’esistenza dei prescritti certificati di agibilità statica, dei certificati prevenzione incendi, sulla messa a norma degli impianti elettrici, eccetera. Dal monitoraggio è emerso un quadro di grande precarietà sullo stato di applicazione delle norme sulla salute e sulla sicurezza nella scuola italiana, che con decreto del Ministero dell’Interno 12 maggio 2016 recante “Prescrizioni per l’attuazione, con scadenze differenziate, delle vigenti normative in materia di prevenzione degli incendi per l’edilizia scolastica” sono state adottate disposizioni al fine di dare attuazione, con scadenze differenziate, alla normativa di prevenzione incendi di cui al decreto del Ministro dell’Interno del 26 agosto 1992, che detto decreto è stato pubblicato sulla GU Serie Generale n. 121 del 25/05/2016;

premesso anche che

• tutti gli edifici scolastici e i locali adibiti a scuole esistenti alla data di entrata in vigore del citato decreto devono essere adeguati ai requisiti di sicurezza antincendio previsti dal decreto del Ministro dell’Interno del 26 agosto 1992;

• le misure di cui alle lettere a) e b) del comma 1 dell’’art. 1 del decreto del Ministero dell’Interno 12 maggio 2016 devono, in ogni caso, essere attuate entro il 31 dicembre 2016;

• l’art. 1, comma 3, del decreto del Ministero dell’Interno 12 maggio 2016 stabilisce: “Al termine degli adeguamenti previsti al comma 1 e comunque entro la scadenza del termine del 31 dicembre 2016, deve essere presentata la segnalazione certificata di inizio attività ai sensi dell’art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151.”;

• l’art. 1, comma 4, del decreto del Ministero dell’Interno 12 maggio 2016 stabilisce: “Gli edifici scolastici e i locali adibiti a scuole esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto sono esentati dall’obbligo di adeguamento qualora siano in possesso del certificato di prevenzione incendi, in corso di validità, o sia stata presentata la segnalazione certificata di inizio attività di cui all’art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151.”;

il consigliere comunale Antonio Maugeri interroga presidente del consiglio comunale, Sindaco e Assessore all’edilizia scolastica del comune di Aci Castello per sapere:

• se le nostre scuole di Aci Castello sono in sicurezza per quanto riguarda il rischio sismico.

• se tutti gli edifici scolastici ed i locali adibiti a scuole di proprietà comunale sono adeguati alla vigente normativa antincendio;

• nell’eventualità di edifici e locali non adeguati, se e quali iniziative intende assumere l’amministrazione comunale pro-tempore al fine di rispettare i tempi imposti dal decreto del Ministero dell’Interno 12 maggio 2016 e quali interventi urgenti ed indifferibili questa intenda porre in atto per esprimere un deciso intento di accrescere le garanzie di sicurezza degli edifici scolastici.

[Foto in evidenza: scuola elementare – Istituto Comprensivo Statale Roberto Rimini di Aci Castello- plesso della frazione di Acitrezza]

http://www.lurlo.info/it/scuole/

 

Pubblicato in News | Lascia un commento

INGORGHI AD ACI CASTELLO. IL CAR SHARING È UNA SOLUZIONE PER IL CONSIGLIERE MAUGERI

car-sharing-735x400INGORGHI AD ACI CASTELLO. IL CAR SHARING È UNA SOLUZIONE PER IL CONSIGLIERE MAUGERI

Aci Castello – Antonio Maugeri, consigliere d’opposizione al comune di Aci Castello, lancia il Car Sharing come soluzione per risolvere la questione che più di tutte affligge il paese rivierasco ovvero le lunghe file di automobili che intasano e inevitabilmente inquinano.

Ogni estate i castellesi sono pronti ad affrontare l’inferno dei clacson delle macchine che strombazzano anche di notte quando si crea una fila chilometrica che da Cannizzaro arriva fino ad Acitrezza.

Quale soluzione? Il Car Sharing secondo Maugeri che ha presentato una mozione proprio stamattina sul tema.

Nell’atto a cura del consigliere (il cui testo integrale riportiamo sotto) si legge il riferimento a Catania che come comune ha già adottato questo provvedimento. “A Milano Enjoy arriva anche in provincia – afferma Maugeri – si potrebbe fare lo stesso anche qui a Catania” il consigliere ipotizza un accordo tra i due comuni “tra l’altro fattibilissimo nell’ambito della città metropolitana in cui Catania è capofila ed Aci Castello aderente”.

“Penso, oltre ai nostri cittadini che devono spostarsi in città e agli studenti che devono recarsi in facoltà, da loro è molto usato, anche ai turisti che dall’aeroporto, ad oggi devono prendere o un costoso taxi o più mezzi pubblici giungendo a destinazione dopo ore – ha aggiunto ancora Maugeri – la stazione di Cannizzaro è di fatto abbandonata… non ci sono mezzi pubblici che la raggiungono, il consiglio comunale ha bocciato la mia proposta di collegarla con i mezzi pubblici.”

“Fra l’altro è dimostrato che utilizzare un auto condivisa di proprietà collettiva diminuisce il traffico e lo smog.”

Il consigliere Maugeri ci tiene a sottolineare che non ha importanza se si arrivi a concludere un nuovo accordo con una società o si arrivi ad ampliare il car shering catanese fino ad Aci Castello “Non mi interessa quale società svolga il servizio, desidero solo che anche ai nostri cittadini e turisti sia data questa possibilità. Magari riuscendo anche ad allentare il traffico, soprattutto in estate”.

Al Presidente del Consiglio Comunale Comune Acicastello

Oggetto: MOZIONE mobilità sostenibile e Car Sharing

Considerato che: – Il tema della mobilità sostenibile costituisce uno dei principali strumenti di miglioramento della qualità della vita, oltre che un fattore indispensabile per lo sviluppo turistico ed economico del territorio ed in tale contesto rientrano la mobilità lenta ad impatto zero (pedonabilità e ciclabilità) e le forme di trasporto sostenibili. – La situazione della mobilità cittadina è oggettivamente aggravata , soprattutto durante la stagione estiva, dalla presenza delle auto dei c.d. city users, cioè da tutti coloro che ogni giorno, per motivi di studio, lavoro, ricreazione ecc , utilizzano un mezzo privato. CONSIDERATO ALTRESI’ CHE Il car-sharing è l’approccio più moderno, intelligente ed eco friendly alle quattro ruote, una scelta utile e conveniente che contribuisce a ridurre i problemi di traffico e inquinamento. – I servizi di “Car Sharing” comportano un uso collettivo ottimale delle autovetture e rappresentano uno strumento complementare al trasporto pubblico urbano. – Il Car Sharing, già sperimentato in molte altre città europee, in nord America e in oriente, consente di fare a meno del proprio veicolo e di utilizzare un’auto di proprietà collettiva. Che tale servizio esiste già nella città di Catania. Che La città di Catania è il principale centro dell’Area Metropolitana nella quale è incluso anche il Comune di Aci Castello . Che quella dello sharing, è certamente un’opportunità per i nostri cittadini e per i turisti che in tal modo potranno raggiungere luoghi come aeroporto, stazione e altri luoghi d’interesse limitando il traffico e l’inquinamento.

IL CONSIGLIO COMUNALE impegna l’amministrazione

– ad attivare politiche per incrementare gli spostamenti sostenibili dei cittadini e dei turisti. – ad attivare anche sul nostro comune un sistema di auto e scooter in condivisione come quello attualmente sviluppato sul comune di Catania; – ad attivare , di conseguenza, gli uffici competenti affinché vengano definite e rese disponibili le zone di parcheggio delle auto e scooter sul territorio del nostro Comune per il servizio di car-sharing e scooter sharing , in modo che possano essere fruibili per i nostri cittadini i preziosi servizi di mobilità alternativa, senza alcun aggravio monetario per le finanze dell’ente locale.

Il Consigliere Comunale Antonino Maugeri

 

 

http://www.lurlo.info/it/aci-castello/

Pubblicato in News | Lascia un commento